Per Fondazione Cariplo ripartenza Milano passa dalla cultura

Red-Asa
·2 minuto per la lettura

Milano, 30 lug. (askanews) - Festival, concerti, rappresentazioni teatrali, laboratori, riqualificazione di spazi pubblici, una web radio e una grande iniziativa dedicata alla promozione della lettura. Con l'estate partono i nuovi progetti di "Sottocasa", l'azione dedicata al sostegno delle iniziative culturali nell'ambito de Lacittàintorno, il programma di Fondazione Cariplo, attivo dal 2017, che incoraggia gli abitanti a riattivare e dare nuovi significati agli spazi disponibili, al fine di migliorare la qualità della vita e stimolare nuove geografie cittadine. Da Adriano a Chiaravalle passando per via Padova e Corvetto, fino a coinvolgere tutta la città, Fondazione Cariplo - cogliendo la complessità e le nuove esigenze cui far fronte - conferma il proprio contributo significativo alle reti locali. Si consolida così la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, nell'ambito del protocollo d'intesa tra le due istituzioni. I nuovi progetti del bando "Sottocasa" faranno, infatti, parte della programmazione di "Aria di Cultura", il palinsesto del Comune di Milano dedicato al supporto e alla promozione di eventi culturali che si svolgono in spazi pubblici all'aperto, ma non solo, al fine di ridare centralità alla cultura come elemento di coesione. "'Aria di Cultura' si diffonde in tutti i quartieri con iniziative interessanti e preziose per una ripresa innovativa delle attività culturali nella città - dichiara l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno - La possibilità di partecipare a iniziative culturali in prossimità favorisce la vivibilità di tutta Milano, rendendo più vicini gli obiettivi che la città si è posta per la massima accessibilità urbana e sociale della cultura". "Lacittàintorno sostiene iniziative culturali diffuse e fruibili pensate non solo per intrattenere i cittadini ma anche per stimolarli a riflettere sull'identità dei nostri territori e a dare vita a pratiche virtuose di rigenerazione sociale, affinché possa svilupparsi una comunità urbana aperta e capace di reagire alle difficoltà per (ri)abitare, insieme, la città come bene comune" afferma il Direttore Area Arte e Cultura di Fondazione Cariplo, Cristina Chiavarino. A oggi Sottocasa ha sostenuto la realizzazione di oltre 50 iniziative culturali, promosse da altrettante organizzazioni del territorio, volte a incoraggiare la partecipazione attiva degli abitanti dei quartieri oggetto del programma e ad attrarre pubblici dal resto della città. Complessivamente sono state raggiunte quasi 40.000 persone di ogni età e background culturale, per il 60% residenti nei quartieri stessi e per il 40% provenienti da altre parti di Milano.