Per il 9 settembre il movimento di Giuseppe Conte individuerà strutture e progetti destinatari

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Non solo le elezioni politiche del 25 settembre, ma anche l’ordinaria attività di partito per la compagine guidata da Giuseppe Conte , con il Movimento Cinquestelle convocato in assemblea per decidere a chi dare i soldi dei portavoce. Per il 9 settembre prossimo infatti il movimento di Giuseppe Conte individuerà strutture e progetti destinatari. Che significa?

Cinquestelle in assemblea sui soldi dei portavoce

Che in linea con le regole del movimento verranno destinate delle somme appannaggio dei portavoce. Lo spiega bene una nota diffusa sul sito e sui social: “È convocata una consultazione in rete degli iscritti dalle ore 10:00 alle ore 22:00 del 9 settembre 2022, per deliberare sul seguente ordine del giorno: destinazione delle restituzioni dei portavoce nazionali”. E ancora: “I portavoce del Movimento 5 Stelle si riducono autonomamente l’indennità per restituirla alla collettività. Fino ad oggi sono stati restituiti ben oltre 100 milioni di euro e continueremo a farlo. Gli iscritti sono chiamati a decidere sulla destinazione della somma di 2 milioni di euro delle restituzioni dei portavoce nazionali, scegliendo tra i progetti sottoelencati”.

Due milioni per onlus e comunità

Fra le Onlus, i gruppi di impatto sociale come l’Abele e la comunità di Sant’Egidio ed i progetti in indice per la destinazione delle somme pentastellate figurano ad esempio iniziative come: “Progetto per ampliare e rafforzare il Progetto Dignity, progetto Lifeline Emergency Program e progetto Futuro Presente in Italia”.