Per il Leader della Lega gli italiani hanno fatto già troppi sacrifici e la stretta va sconfessata

·2 minuto per la lettura
Il leader della Lega Matteo Salvini
Il leader della Lega Matteo Salvini

Il ritorno dei contagi ringalluzzisce la verve tribunizia di Matteo Salvini, che storce il naso di fronte alle nuove misure pur sapendo benissimo che non saranno misure cosrittive, però parlarne in upgrade concettuale paga e dice: “Lavoriamo per evitare nuove chiusure, ma da papà chiedo al Cts di sapere cosa fare”.

Dalle ex acciaierie Falck Salvini provlama che bisogna evitare nuove chiusure

Insomma, lui sta col popolo e con la famiglia, il che non è mai sbagliato. Il Leader della Lega dice che gli italiani hanno fatto già abbastanza sacrifici e da un cantiere delle ex Acciaierie Falck, a Sesto San Giovanni, sconfessa la stretta. Ha detto Salvini: “Lavoriamo per evitare qualsiasi chiusura. Agli italiani sono stati chiesti enormi sacrifici per evitare chiusure, quindi ci sono milioni e milioni di italiani, anzi decine di milioni di italiani, che sono corsi a farsi vaccinare”.

Evitare nuove chiusure, “è prematuro”, Salvini invita il Cts a parlare con una voce sola

E quindi? “Quindi, parlare di chiusure mi sembra prematuro”. Ecco, appunto. Salvini è più sul pezzo sul tema della comunità scientifica che consiglia il governo nel contrasto all’epidemia di coronavirus, lì le sue riflessioni sono più congrue: “La comunità scientifica dovrebbe mettersi d’accordo se il tampone serve o non serve, perché fino a settimana scorsa il tampone non serviva. Adesso qualcuno chiede il tampone anche per i vaccinati”. E in chiosa: “A me basta che il Comitato tecnico scientifico parli con una voce sola: da papà vorrei sapere cosa devo fare“. Melodrammatico ma ci sta.

Quali sono le misure (non chiusure) che Matteo Salvini vorrebbe evitare

E le nuove misure in arrivo con la cabina di regia del 23 dicembre? Possibilità di richiedere un tampone anche ai vaccinati per partecipare ai grandi eventi, obbligo di mascherina all’aperto e possibilità di estendere ulteriormente l’obbligo vaccinale ad altre categorie, roba che a fare la tara ai tamponi per i vaccinati è fuffa mainstream stracotta da giorni. Al vaglio anche la possibilità di richiedere il Super Green Pass sul luogo di lavoro. Tutto, pur di non parlare di obbligo vaccinale per tutti, la nemesi storica di un silente Mario Draghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli