Per la morte della 72enne la procura procede per omicidio per futili motivi ed ha ascoltato un uomo

·2 minuto per la lettura
Omicidio Chinni, i Carabinieri ascoltano un vicino
Omicidio Chinni, i Carabinieri ascoltano un vicino

Ci sono sviluppi eclatanti nella vicenda dell’anziana uccisa a fucilate nel Bolognese: su input della Procura i carabinieri hanno perquisito un vicino di casa della vittia, la 72enne insegnante in pensione Natalia Chinni. La donna era stata trovata morta dal figlio nella seconda abitazione di famiglia a Santa Maria Villiana di Gaggio Montano. I militari hanno provveduto, nella serata del 30 ottobre, a perquisire ed interrogare un vicino di casa della donna.

Anziana uccisa nella seconda casa nel Bolognese, perquisito un vicino di casa

Le indagini dei Carabinieri erano partite dopo il macabro ritrovamento del cadavere ad opera del figlio della Chinni che, non vedendola rientrare dalle faccende domestiche che di solito sbrigava nella seconda casa, si era allarmato ed aveva raggiunto l’edificio. La donna era a terra, sul corpo aveva ferite sia di arma da taglio alle gambe ed al basso ventre che ricondcibili ad un colpo di arma da fuoco lunga.

Perquisito un vicino dell’anziana uccisa: sull’omicidio Chinni la Procura indaga a ritmo serrato

La Procura aveva preso in carico l’indagine per mezzo del Sostituto Antonello Gustapane e con il coordinamento diretto del capo dei requirenti bolognesi, il procuratore Giuseppe Amato. Nei confronti dell’uomo ascoltato non risultano emesse misure di cautela, quel che è certo è che la magistratura sta procedendo per omicidio aggravato dai futili motivi. Tutto dipenderà dal ritrovamento dell’arma del delitto e dalla sua attribuzione di possesso ed utilizzo, è ovvio.

Forse uccisa per una lite l’anziana trovata morta a Gaggio Montano: perquisito un vicino

Lo storico che potrebbe aver innescato il crimine sarebbe stato quello riconducibile ad una banale discussione forse finita in tragedia. Sembra che la porta di ingresso della casa non avesse segni di effrazione o di scasso e che fosse aperta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli