Maturità 2022, per l'Accademia Pascoliana tema di "grande modernità"

(Adnkronos) - La poesia "La via ferrata" come traccia dell'analisi del testo letterario alla maturità è "una scelta felice, perchè mette in luce Giovanni Pascoli come poeta della modernità, capace di riflettere sul rapporto tra natura e sviluppo tecnologico, ponendolo così come autore di straordinaria attualità". Lo ha detto all'Adnkronos Daniela Baroncini, professoressa ordinaria di letteratura italiana contemporanea dell'Università di Bologna e presidente dell'Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli.

"Mi ha fatto davvero piacere che alla maturità si sia tornati a proporre Pascoli - ha aggiunto Baroncini - e soprattutto lo si proponga come un poeta attuale, con un messaggio ancora tutto da scoprire. Quella proposta è una poesia particolare, dove non c'è solo la natura ma anche il progresso tecnologico e in quei versi Pascoli suggerisce anche cambiamento della percezione spazio-temporale. Non è il Pascoli più conosciuto, quello degli oggetti, dei defunti, dei paesaggi bucolici. È il poeta che si interroga sulla modernità, dove affiora la percezione di un oltre inquietante. In questa poesia emerge l'aspetto perturbante dell'artificiale in rapporto alla natura, che alla fine sembrano unirsi nell'immagine dell''arpa sonora'".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli