Per le feste allestito a Piazza di Spagna il presepe pinelliano

Red/Nav

Roma, 21 dic. (askanews) - Anche quest'anno l'amministrazione capitolina, in occasione delle festività natalizie, ha allestito a Piazza di Spagna (lato Via del Babuino), il tradizionale presepe artistico pinelliano che, a partire da oggi, potrà essere ammirato dal pubblico fino al 6 gennaio.

Il presepe fu realizzato dal Comune per la prima volta nel 1965, e accoglieva allora le statuine dello scultore leccese Antonio Mazzeo in una scenografia progettata dal pittore romano Angelo Urbani del Fabbretto e realizzata dallo scenografo Vincenzo Confidati. L'ambientazione e le figure erano ispirate alle caratteristiche scene popolari romane ottocentesche rappresentate da Bartolomeo Pinelli e per questo il presepe assunse l'aggettivo di "pinelliano".

Il presepe attuale è una ricostruzione recente (1986-1988), ma ripropone fedelmente l'originale, sia nella scenografia in legno e vetroresina, realizzata dalla ditta Romolo Felice, che nelle statuine in cartapesta: i trentatré personaggi, alti circa 70 cm, sono opera delle botteghe "I Messapi" e "De Tommasi" di Lecce.

Come ogni anno, prima dell'allestimento, le statuine sono state sottoposte a un delicato intervento di manutenzione per contrastare gli effetti dannosi degli agenti atmosferici considerati i materiali facilmente deperibili con i quali sono realizzate.

Per rendere possibile l'allestimento in occasione delle festività del 2019, la Sovrintendenza Capitolina ha realizzato un importante intervento di manutenzione delle scenografie che ha comportato il rifacimento di alcune porzioni strutturali verticali, la revisione delle parti in vetroresina e dei gradini delle pedane e il ripristino dell'intero impianto elettrico adeguato con lampade a led.

L'intervento eseguito dalla Ditta Scene Up S.r.l. di Roma, su progetto e direzione scientifica dei funzionari della Sovrintendenza ha avuto un costo di € 37.868,80, compresa IVA.

All'allestimento, coordinato dal Gabinetto della Sindaca, hanno collaborato la società Areti e il Dipartimento Tutela Ambientale - Servizio Giardini.

A salvaguardia del Presepe è stato installato un impianto anti-intrusione perimetrale; un servizio di vigilanza costante, inoltre, sarà garantito, come è ormai tradizione, dalla U.O. I Gruppo Centro della Polizia Locale.