Vertice Ue: "Forte impegno per la fornitura di armi. Mosca sblocchi il grano nel porto di Odessa"

Benjamin Furst / Hans Lucas / Afp

AGI -  "L'Unione europea resta fermamente impegnata a fornire ulteriore sostegno militare per aiutare l'Ucraina a esercitare il suo diritto intrinseco all'autodifesa contro l'aggressione russa, la difesa della sua integrita' territoriale e della sua sovranità". È quanto si legge nella bozza di conclusioni del vertice Ue che si terrà giovedì e venerdì a Bruxelles e di cui l'AGI ha preso visione. "A tal fine, il Consiglio europeo chiede un ulteriore aumento del sostegno militare nell'ambito del Fondo europeo per la pace", si legge ancora.

Sul fronte della crisi alimentare, il Consiglio europeo "esorta la Russia a smettere immediatamente di prendere di mira le strutture agricole e a sbloccare il Mar Nero, in particolare il porto di Odessa, in modo da consentire l'esportazione di grano e le operazioni di navigazione commerciale".

In questo momento un disgelo nelle relazioni tra Russia e Stati Uniti sarebbe "dannoso" per Mosca. Lo ha affermato su Telegram, il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev.

"Come persona che ha una relazione diretta con il New START (Trattato sulla Riduzione delle Armi Strategiche) e che ha firmato questo trattato nel 2010, ritengo che questo non sia un buon momento per nuovi negoziati", ha affermato Medvedev, "la situazione per avviare i negoziati su un nuovo trattato era completamente differente lo scorso anno e lo ha detto Vladimir Putin, che ha esteso il New Start per cinque anni dopo uno scambio di comunicazioni con Joe Biden".

"Oggi siamo nella zona morta", ha aggiunto l'ex presidente russo, "non abbiamo relazioni con gli Stati Uniti. Sono sceso a zero Kelvin. Non dovremmo scongelarle oggi. Non dovremmo nemmeno negoziare con loro per il momento. Sarebbe dannoso per la Russia".

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli