Per Michelle Obama la procedura di impeachment contro Trump è "surreale"

HuffPost
Michelle Obama - Donald Trump

Per l’ex first lady Michelle Obama, la procedura di impeachment contro il presidente Donald Trump per il Kievgate è “surreale”. ”È surreale. Non credo che la gente sappia cosa farne. Se penso che possiamo tornare indietro? Oh sì”, ha detto Michelle Obama in un’intervista a Today Show su NBC. “Abbiamo visto tempi difficili in questo Paese. Abbiamo attraversato depressioni, guerre, bombardamenti e attacchi terroristici […] e ne siamo sempre usciti più forti”.

 

 

Le dichiarazioni dell’ex first lady – riprese dalla Cnn - arrivano mentre i democratici hanno annunciato le accuse formali contro Trump nell’ambito della procedura di impeachment. Si tratta di abuso di potere e ostruzione del Congresso. Se i capi d’accusa verranno adottati in seduta plenaria, la prossima settimana, Trump diventerà il terzo presidente Usa della storia a essere messo in stato d’accusa dal Congresso. È tuttavia improbabile che venga destituito, dal momento che il Senato, a cui spetterà il compito di giudicarlo, è controllato dai repubblicani, che fanno quadrato intorno a lui. Di qui le perplessità di molti, a cominciare dall’ex first lady.

Per Adam Sxchiff, presidente della commissione intelligence della Camera, dalle indagini sono emerse “prove schiaccianti e incontestabili, non ci hanno lasciato altra scelta”. Trump “ha cercato aiuto dall’Ucraina per i suoi interessi personali, per essere rieletto, e non per il bene del Paese. E la sua cattiva condotta continua ancora in questi giorni”, ha aggiunto Schiff. Per la speaker della Camera Nancy Pelosi, Trump ”è una continua minaccia alla nostra democrazia e alla sicurezza nazionale”, il presidente “ha usato il...

Continua a leggere su HuffPost