Percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto, 19 denunce

·1 minuto per la lettura

AGI - Denunce all'Autorità giudiziaria e stop all'elargizione del reddito di cittadinanza illecitamente percepito da 19 soggetti per circa 160mila euro. È il bilancio di un'attività dei finanzieri del comando provinciale di Vicenza, portata avanti in quasi tutto il territorio della provincia, in particolare a Vicenza, Bassano del Grappa, Schio, Montecchio Maggiore, Rosà, Valdagno, Roana, Poiana Maggiore, Carrè, Velo D'Astico e Valli del Pasubio.

Le Fiamme Gialle hanno individuato 19 casi di illecita percezione del reddito di cittadinanza, denunciando i soggetti beneficiari di indebite percezioni per aver dichiarato il falso nella dichiarazione sostitutiva unica, e proponendo all'Inps il blocco delle distinte posizioni controllate e il recupero delle somme erogate per un totale pari a 159.997 euro.

Tra le persone coinvolte, il legale rappresentante di una srl intestatario anche di due immobili, 2 titolari di ditte individuali residenti in insediamenti nomadi, scommettitori in giochi e un beneficiario che sta scontando una pena in carcere. Altre tre persone percepivano il reddito di cittadinanza senza dichiarare lo stato di restrizione personale di componenti dei rispettivi nuclei familiari