Perché il raccolto di grano in India è in pericolo?

raccolto grano india
raccolto grano india

Il raccolto di grano in India potrebbe essere gravemente a rischio a causa del devastante impatto che il cambiamento climatico sta avendo sulle coltivazioni.

Guerra Russia Ucraina, stop al commercio del grano: Africa si rivolge all’India

In Africa, l’aumento dei prezzi alimentari scatenato dalla guerra in Ucraina sta esasperando “il rischio di disordini sociali”. È l’allarme lanciato dalla FMI che rappresenta un avvertimento nei confronti dei leader politici del continente. I governanti africani, infatti, per contrastare la carenza di grano ucraino hanno deciso di rivolgersi all’India per sfamare i propri popoli.

Il primo Paese africano a entrare in affari con l’India è stato l’Egitto che ha acquistato circa 12 milioni di tonnellate di grano indiano.

La situazione di New Delhi, tuttavia, non è rosea come potrebbe sembrare. Se nel 2021 ha avuto disponibilità di oltre 109,52 milioni di tonnellate di grano, nel 2022 il raccolto potrebbe andare incontro a una sorte differente a causa del cambiamento climatico, portando le autorità locali a fermare o ridurre drasticamente l’export per non rischiare di restare senza scorte.

L’ondata record di calore che è stata registrata nei primi mesi del nuovo anno nel Paese ha avuto un impatto significativo sulle coltivazioni. La notizia non è preoccupante soltanto per la popolazione indiana ma anche per le Nazioni che avevano pensato di affidarsi all’India per sopperire allo stop dell’importazione di grano da Russia e Ucraina che gestiscono il 25% dell’export di grano in contesto internazionale.

Raccolto di grano a rischio in India: i problemi causati dal cambiamento climatico

Per quanto riguarda il clima, in alcuni Stati che si trovano in settori settentrionali e centrali del subcontinente asiatico le temperature hanno raggiunto i 50 gradi. L’obiettivo record di un raccolto da 122 milioni di tonnellate di grano che era stato fissato da New Delhi nel 2022, quindi, potrebbe non essere raggiunto.

In particolare, tra le aree colpite dalle alte temperature, figurano Uttar Pradesh, Madhya Predesh e Punjab. In queste zone, l’impatto sul raccolto è stato pari a oltre il 60% e, secondo quanto riferito dal consigliere senior del Climate Action Network International, Harjeet Singh, il picco di calore potrebbe avere un effetto “orribile” sia a breve che a lungo termine sull’India e non solo.

Il consigliere senior, inoltre, ha anticipato: “I prezzi aumenteranno e, se si guarda a ciò che sta accadendo in Ucraina, con molti Paesi che fanno affidamento sul grano indiano per compensare, l’impatto si farà sentire ben oltre l’India”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli