Perché i top club europei vogliono Mattia De Sciglio?

Alessio Eremita

C'è un mistero che aleggia sulla Continassa. Perché tutti (o quasi) i top club europei vogliono acquistare Mattia De Sciglio dalla Juventus? Una domanda che lascia perplessi in tanti, considerando lo scarso spazio avuto proprio in bianconero a partire dal 2017.

GUARDA ANCHE - Juventus, come è cambiato Pedro dal Barca al Chelsea?

Trasferitosi dal Milan per 12 milioni di euro su esplicita richiesta di Massimiliano Allegri, De Sciglio non vive un rapporto confidenziale con il campo e non riesce a riscattarsi da alcune critiche pregiudizievoli che lo accompagnano da anni, fin dall'epoca rossonera.

Come sottolineato da goal.com, oltre ai trofei alzati le società blasonate osservano e studiano attentamente il rendimento dei calciatori che vorrebbero strappare alla concorrenza. Eppure, per De Sciglio questa regola non vale. Il motivo è semplice. Il classe '92 è ancora giovane, rientra nel giro della nazionale italiana e può giocare su ambo le fasce, non limitandosi al ruolo di semplice terzino. Inoltre, senza esagerare, svolge il suo compito senza troppe sbavature, offrendo sicurezza e garanzia in fase difensiva.

A gennaio è stato a un passo dal Paris Saint-Germain nell'ambito dello scambio con Layvin Kurzawa, poi sfumato a poche ore dalla fine della sessione invernale di calciomercato. Ora, per De Sciglio si sono aperte le porte del Barcellona, che in estate attuerà una nuova rivoluzione sulle fasce: via Nelson Semedo e Junior Firpo. E perché, mentre i blaugrana trattano il futuro di Miralem Pjanic non possono parlare anche di De Sciglio?

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!