##Perché von der Leyen ha maggioranza forte e non rischia cadute -4-

Loc

Strasburgo, 17 lug. (askanews) - Ma la più importante differenza rispetto alle dinamiche parlamentari nazionali è che, secondo le regole stabilite dai Trattati Ue, ci sono tre diverse soglie di maggioranza che entrano in gioco nel rapporto fra la Commissione e l'Europarlamento: la maggioranza assoluta dei membri dell'Assemblea, a voto segreto, per "eleggere" il presidente designato dell'Esecutivo comunitario; la maggioranza semplice (dei presenti) con voto palese e appello nominale per il voto di fiducia all'intera Commissione; una doppia maggioranza (due terzi dei voti espressi, che rappresentino almeno il 50% +1 dei membri dell'Assemblea), con appello nominale, per una mozione di sfiducia.

Le decisioni legislative, invece, passano al Parlamento europeo con la maggioranza semplice dei voti espressi. Con una eccezione: quando si vuole riconfermare in seconda lettura emendamenti già presentati in prima lettura e che il Consiglio Ue poi ha respinto; in questo caso, è richiesta la maggioranza assoluta. Ma è sempre più raro che si verifichi questa situazione, perché quasi tutte le decisioni vengono ormai prese con accordi negoziati in "trilogo" in prima lettura.(Segue)