##Perché von der Leyen ha maggioranza forte e non rischia cadute -3-

Loc

Strasburgo, 17 lug. (askanews) - Le decisioni legislative, in particolare, sono il frutto di negoziati in cui sono coinvolte quasi sempre tutte le forze politiche, con la sola eccezione di quelle anti europee o anti sistema, come gli euroscettici di Nigel Farage o l'estrema destra sovranista di Marine Le Pen e di Salvini.

Per ogni fascicolo legislativo, i negoziati si svolgono fra il relatore ufficiale e i "relatori ombra" di ciascun gruppo; e non è raro che l'accordo finale, da negoziare poi con gli Stati membri in Consiglio Ue, rispecchi quest'approccio pluralista e sia appoggiato come un compromesso accettabile da quattro o cinque gruppi su sette. E' successo, per fare un esempio, con la proposta di riforma del regolamento di Dublino sull'Asilo, a fine 2017, che ha ottenuto 390 voti a favore, 175 contro e 44 astenuti (anche se il testo è stato poi bloccato dal Consiglio Ue). (Segue)