##Perché von der Leyen ha maggioranza forte e non rischia cadute -5-

Loc

Strasburgo, 17 lug. (askanews) - Dunque, ricapitolando: 1) von der Leyen ha già superato lo scoglio maggiore sulla rotta della sua navigazione per i prossimi cinque anni: la maggioranza assoluta per la sua elezione; 2) far passare l'intera nuova Commissione al voto di fiducia (in ottobre) è molto più facile; 3) se il Parlamento europeo bocciasse uno o più commissari singolarmente alle audizioni, von der Leyen dovrebbe semplicemente sostituirli e presentarne altri; 4) se tutta la Commissione non passasse al voto di fiducia di Strasburgo, von der Leyen resterebbe al suo posto e dovrebbe semplicemente riprovarci con una nuova "squadra"; 5) una volt insediata la nuova Commissione, per far passare le proprie proposte legislative le basterebbe la maggioranza semplice, ben inferiore ai 383 voti ottenuti da von der Leyen; e comunque è normale che la legislazione proposta venga emendata anche in profondità, senza che questo metta a rischio l'Esecutivo; 6) solo una mozione di sfiducia con una doppia maggioranza, difficilissima da ottenere, può far cadere la Commissione; un evento mai verificatosi nella storia dell'Ue (la Commissione Santer cadde a seguito delle proprie dimissioni), e possibile solo in casi gravissimi e oggi inimmaginabili. (Segue)