Perde il bambino dopo incidente stradale: indagini per aborto colposo

perde bambino dopo incidente stradale

Una donna 40enne e incinta al sesto mese ha perso il feto che portava in grembo a seguito di un brutto incidente stradale del quale è rimasta vittima qualche settimana fa. Secondo le prime ricostruzioni la donna, di origini nordafricane, si trovava in auto con un’amica 50enne quando all’improvviso la loro vettura è stata travolta da una seconda auto che ha invaso la loro corsia. Viste le drammatiche conseguenze, la procura di Aosta ha deciso di aprire un fascicolo contro ignoti per aborto colposo.

Perde il bambino dopo un incidente stradale

A seguito della carambola erano scattati i soccorsi: entrambe le donne erano state accompagnate in ospedale e a loro era stata data una prognosi superiore ai 40 giorni che aveva quindi fatto scattare d’ufficio la denuncia per lesioni stradali a carico della conducente dell’altro veicolo coinvolto: una 31enne rimasta illesa. Per le autorità locali, infatti, ci sarebbero tutti i presupposti per un indagine per aborto colposo. A seguito dello schianto, infatti, nonostante per nessuno dei coinvolti non ci siano state gravi conseguenze, ad avere la peggio è stato il feto che la 40enne portava in grembo, che non ce l’ha fatta.

Indagini in corso

A compiere i rilievi e avviare le indagini sono stati gli uomini del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chantillon e Saint-Vincent. I carabinieri si sono occupati di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto raccogliendo anche i referti clinici della donna all’arrivo in pronto soccorso. Tra la documentazione, tuttavia, mancherebbe il certificato dell’aborto, motivo per il quale il pm ha disposto un’ordine di esibizione della cartella clinica che al momento sarebbe nelle mani dell’Usl.