Perdono una causa e mandano il cuore di un maiale al perito

·1 minuto per la lettura

AGI - Si erano rivolti al medico legale per una consulenza tecnica da produrre durante una causa civile. L'esito della perizia però non aveva soddisfatto due imprenditori di Mugnano del Cardinale, padre e figlia di 61 e 35 anni, che ritenevano responsabile dell'insuccesso della causa proprio il perito incaricato.

Per vendicarsi, avevano fatto recapitare nel maggio scorso al professionista, che lavora anche come dirigente medico del Sert di Avellino, un pacco anonimo con all'interno un cuore di maiale appena macellato. Il messaggio inquietante per gli inquirenti poteva avere varie spiegazioni, soprattutto legate all'attività professionale del perito. E, dopo mesi di indagini, gli agenti della Squadra mobile della questura di Avellino hanno individuato i responsabili. Padre e figlia dovranno ora rispondere di minacce aggravate. 
 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli