Perilli (M5s): dopo taglio parlamentari riforma complessiva

Pol-Afe

Roma, 7 ott. (askanews) - "L'impegno che il Movimento 5 Stelle promuove per rendere il Parlamento italiano più efficiente, sobrio e vicino ai cittadini prosegue oltre il taglio di 345 parlamentari atteso per domani alla Camera per l'ultimo e definitivo passaggio parlamentare. Dopo un confronto interno alla maggioranza, abbiamo definito un percorso istituzionale che prevede la riforma della legge elettorale per garantire più efficacemente il pluralismo politico e territoriale. Ma non solo. Il nostro impegno è indirizzato anche a riformare i regolamenti di Camera e Senato così da adeguarli al nuovo numero dei parlamentari ed armonizzare il funzionamento delle due Camere. Così si eviteranno ricorsi anomali alla decretazione d'urgenza e alla questione di fiducia. Ancora: ci impegniamo a equiparare i requisiti di elettorato attivo e passivo di Camera e Senato, intervenendo sul progetto relativo all'abbassamento dell'età per il voto per il Senato della Repubblica. Infine, a seguito della riduzione del numero dei componenti del Senato, vogliamo modificare la sua elezione su base regionale, così come previsto oggi dalla Costituzione. Questo percorso - che si avvia da subito - coinvolgerà tutte le forze politiche di maggioranza e auspicabilmente anche di minoranza, ed è aperto al contributo dei costituzionalisti e della società civile. L'obiettivo è quello di definire, entro dicembre, riforme costituzionali che assicurino maggior equilibrio al sistema istituzionale e che contribuiscano a riavvicinare i cittadini alle istituzioni". Così in una nota il capogruppo ad interim del Movimento 5 Stelle al Senato Gianluca Perilli.