Perquisizioni in tutta Italia contro “No Vax” e “No Green pass”

·1 minuto per la lettura
featured 1540743
featured 1540743

Roma, 18 nov. (askanews) – Sono 29 le perquisizioni eseguite dalla Polizia in tutta Italia a carico di persone appartenenti a gruppi “No Vax – No Green Pass”, molto attive sui canali della piattaforma social Telegram.

Nei loro confronti vengono ipotizzati reati che vanno dalla “costituzione e partecipazione ad associazione segreta, all’istigazione, all’interruzione di pubblico servizio e all’associazione per delinquere finalizzata a compiere danneggiamenti”, riferiscono le forze dell’ordine.

24 controlli, condotti dalla Polizia Postale e dalla Digos, sono stati disposti dalla DDA (direzione distrettuale antimafia) della Procura della Repubblica di Genova. Obiettivo: identificare gli autori di minacce rivolte a esponenti delle istituzioni regionali e a un medico infettivologo, molto probabilmente Matteo Bassetti.

Sempre dalle prime ore della mattina, la DIGOS della Questura di Firenze, ha eseguito altre 5 perquisizioni a carico di persone attive in rete e ricollegabili al movimento “V_V” (alias “ViVi”), ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata a compiere danneggiamenti e altri reati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli