Perseguita fidanzata che per stress perde 20 kg, denunciato

webinfo@adnkronos.com

Era dimagrita 20 chili in poche settimane a causa, secondo i carabinieri della stazione di Crevalcore (Bologna), della "gelosia ossessiva e sempre più asfissiante del suo ragazzo", un 21enne italiano. La giovane, tuttavia, una studentessa maggiorenne affetta da anoressia, ha trovato la forza di denunciare quanto le stava capitando ai militari, che hanno avviato le indagini e denunciato il 21enne per atti persecutori e minaccia aggravata. 

Il persecutore, un muratore con precedenti, è finito nei guai per aver procurato, spiegano i militari in una nota, "un gravissimo stato di ansia nella giovane studentessa che aveva deciso di lasciarlo, al termine di una relazione sentimentale complicata", nata tre anni fa e terminata a gennaio. 

Tra gli episodi violenti subiti dalla vittima, in un’occasione il 21enne, mentre si trovava a casa della ragazza, le aveva sfondato la porta della camera, dove si era rinchiusa per mettersi al riparo dalle sue aggressioni e minacce di morte che, in alcuni casi, sarebbero state commesse con l’ausilio di una pistola non meglio descritta. 

Questa mattina i carabinieri, durante una perquisizione domiciliare a casa del 21enne, delegata dalla Procura della Repubblica di Bologna, hanno trovato una pistola ad aria compressa priva del tappo rosso e uno smartphone che il giovane muratore aveva utilizzato per inviare i messaggi di morte alla ragazza.