Perseguitava ragazza violentata anni prima, arrestato a Bologna

Cro-Mpd

Roma, 31 ott. (askanews) - Un uomo di 36 anni, originario di Napoli ma da molti anni residente a Bologna, è stato arrestato ieri dai carabinieri della Stazione di "Bologna Indipendenza" per atti persecutori. Il provvedimento, emesso dal GIP Francesca Zavaglia su richiesta del PM Bruno Fedeli, è stato adottato in tempi brevissimi a causa della gravità delle condotte del napoletano. La vicenda ha un'origine lontana. Era, infatti, il 2001 quando l'arrestato, allora 18enne, aveva violentato la propria vicina di casa, di soli 12 anni. Una violenza che la giovane ha tenuto nascosta fino alla maggiore età quando, trovato il coraggio, ha deciso di denunciare ai carabinieri quanto era avvenuto quel giorno. Per tali accuse il ragazzo è stato condannato, in via definitiva, a 3 anni e 6 mesi di reclusione. L'ingresso in carcere è avvenuto nel febbraio del 2015. Ad aprile del 2018 è stato scarcerato. Dopo pochi mesi è tornato a Bologna, dove vive la madre, ed ha subito cercato di rintracciare la sua accusatrice.

(Segue)