Persone in strada e tanta paura mentre si procede al monitoraggio degli eventuali danni

Forte scossa di terremoto in provincia di Pesaro
Forte scossa di terremoto in provincia di Pesaro

Un terremoto molto violento di magnitudo 5,7 è stato registrato con epicentro a Fano, in provincia di Pesaro-Urbino ma la scossa è stata distintamente avvertita in tutta l’Italia centro settentrionale. I media segnalano persone in strada e tanta paura mentre si procede al monitoraggio degli eventuali danni. La cossa è stata avvertita e registrata in tutta l’Italia alle 7.07.

Terremoto di magnitudo 5,7 a Fano

I dati dicono che il sisma, con epicentro a una profondità di 8 chilometri nella costa marchigiana a una trentina di chilometri da Fano, è stato molto intenso anche a causa dell’ipocentro molto ridotto. L’Ingv di Roma, che ha registrato l’evento, ha diramato le caratteristiche mentre segnalazioni della percezione del terremoto sono arrivate da Bologna, Padova e addirittura Trento. La magnitudine stimata dall’Ingv è stata di 5,7.

Sciame sismico fittissimo e controlli

Gli specialisti hanno poi rilevato uno sciame sismico con scosse di progressiva intensità minore: una alle 7.12, poi alle 7.15, alle 7,16, alle 7.19, ed altre alle 7.23, 7.26, 7.29, 7.32 e 7.35. I media spiegano che nella regione delle Marche, da Fano a Pesaro, moltissimi residenti persone sono scesi in strada. In particolare a Pesaro la scossa è stata avvertita ai piani alti degli edifici. In queste ore, attraverso i primi sopralluoghi di forze di polizia, protezione civile e vigili del fuoco, si sta cercando di accertare se ci siano stati danni a cose e persone. Tutto questo mentre molti istituti scolastici stanno decidendo di non avviare le lezioni per oggi.