Pesca illegale di tonno rosso, sequestrati 1000 chili pesce a Cefalù

Palermo, 27 mag. (LaPresse) - La squadra nautica della polizia di Palermo ha sequestrato, nella tarda serata di ieri, presso il porto di Cefalù, sette esemplari di tonno rosso dal peso complessivo di oltre mille chili. Gli agenti, in servizio di pattugliamento, hanno notato un peschereccio fermo con le luci spente nello specchio d'acqua antistante l'ingresso del porto. Dopo pochi minuti l'imbarcazione ha variato la rotta e si è diretto verso il porto vecchio. Una volta raggiunta la riva, l'equipaggio ha scaricato il pesce che avrebbe dovuto essere caricato su due furgoni frigorifero riconducibili a due pescatori all'ingrosso di Casteldaccia e Cefalù. Immediato l'intervento dei poliziotti che hanno sequestrato il pescato e contestato una sanzione amministrativa da 4mila euro a ciascun pescatore per l'assenza di licenza per la pesca delle specie marine e la mancanza di specifico certificato che attestasse la tracciabilità del pescato stesso così da potere risalire alla intera filiera (dalla fase della cattura alla vendita).

Ricerca

Le notizie del giorno