Pescara, bimbo di 16 mesi ustionato per caduta di una pentola

ambulanza donna travolta strisce pedonali

Si torna a parlare di incidente domestico, che questa volta ha causato seri guai ad un bambino di 16 mesi a Montesilvano, in provincia di Pescara. Il piccolo ha riportato gravi ustioni a causa di un pentolino d’acqua bollente che gli sarebbe accidentalmente caduto addosso. L’incidente è avvenuto in casa del bimbo, nei pressi di via Bredano. Con lui c’era la madre, che era presente al momento dell’incidente. La pentola, infatti, sarebbe caduta addosso al bimbo in mattinata, mentre la madre stava cucinando il pranzo.

Bimbo di 16 mesi ustionato: la corsa in ospedale

Subito dopo l’incidente sono intervenuti i medici del 118, che hanno trasportato il bambino al pronto soccorso di Pescara, dove è stato stabilizzato. Il piccolo ora invece si trova nel centro grandi ustionati del policlinico Gemelli di Roma, dove potrà essere curato per le lesioni riportate. Proprio per la gravità delle ustioni i medici hanno deciso di trasferire il bambino dal pronto soccorso dell’ospedale di Pescara, dove era stato portato dall’ambulanza subito dopo l’incidente, al centro grandi ustionati del policlinico romano.

Ustionato bimbo: le gravi conseguenze

Sono apparse subito gravi le conseguenze di questo comune e frequente incidente domestico: il bambino, infatti, presenta ustioni di terzo grado sul 25 per cento del suo corpo. In particolare le zone colpite dalle ustioni sono braccia, una parte del tronco, collo e mento. Il piccolo riceverà le cure necessarie al policlinico Gemelli di Roma, dove si trova in questo momento.