Pescara, sindaco distrugge le fontane a martellate

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, armato di martello ha distrutto personalmente due fontane della città. "Quando ci vuole, ci vuole. Piazza Martiri Pennesi, manufatto usato dagli spacciatori di droga come deposito. Strada Parco, fontana abbandonata da decenni e inutilizzabile usata come cassonetto dell'immondizia. Adesso non ci sono più" ha scritto su Facebook il primo cittadino del comune abruzzese.