Pesce serpente, specie aliena negli USA: “Uccidetelo subito”

pesce serpente

Sta mettendo in pericolo la vita degli altri animali. Negli Stati Uniti d’America si è diffuso il Channa Argus, originario della Manciuria e della Cina Orientale in grado di muoversi strisciando e respirando. Il Dipartimento delle risorse naturali della Georgia ha ordinato a ogni residente che si imbatte nel cosiddetto pesce serpente di ucciderlo.

Il pesce serpente

Il pesce serpente proviene dalla Manciuria e dalla Cina Orientale. Gli Stati Uniti non sono il suo habitat naturale, però là ha iniziato a riprodursi e si sta sempre più diffondendo. Visto che non c’è un suo predatore in questi luoghi, sta mettendo fortemente a rischio gli altri pesci, nativi del posto, diventati sue prede. Secondo quanto ha riferito l’edizione online del New York Times, la scorsa settimana è stato ritrovato l’ennesimo esemplare nella contea di Gwinnett. La caratteristica del pesce serpente è la capacità di resistere a lungo fuori dall’acqua. Infatti è stato abituato a vivere in acque poco ossigenate e un organo sopra le sue branchie gli consente di respirare l’aria.

Il provvedimento delle autorità

“Questi pesci sono come qualcosa di un brutto film dell’orrore”: così il segretario degli Interni Gale Norton nel 2002 aveva parlato di questa specie. Il politico aveva proposto il divieto di importarlo e trasportarlo. Il provvedimento non è servito, visto che l’animale sussiste in 15 Stati americani. In Arkansas è stato diffuso in passato come pesce d’acquario e per scopi alimentari. Ora la sua aggressività è diventata così pericolosa che le autorità hanno dovuto reagire. Il Dipartimento delle risorse naturali della Georgia ha disposto che chiunque veda un esemplare debba ucciderlo.