Pestato a sangue un 17enne a Colleferro, il paese di Willy

·1 minuto per la lettura

AGI - Nuova violenta aggressione a Colleferro, comune della città metropolitana di Roma dove, nel settembre scorso, venne picchiato a morte il cuoco di origine capoverdiana Willy Monteiro. Un 17enne della zona è stato pestato con calci e pugni da un gruppo di ragazzi che gli hanno fratturato la mascella e il setto nasale e poi  sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Due giovani sarebbero stati portati in commissariato dalla Polizia e la loro posizione è al vaglio degli inquirenti.

L'aggressione è avvenuta in strada nel centro cittadino nel tardo pomeriggio, davanti a diversi passanti: tre giovani sono arrivati in macchina e hanno aggredito il ragazzo. La denuncia è arrivata dal sindaco Pierluigi Sanna con un post su Facebook: "Un fatto gravissimo e inaccettabile, che fa venire i brividi alla nostra comunità", ha commentato, "giovani che picchiano un giovane minorenne, di giorno, su Corso Turati e scappano, non possono rimanere impuniti". "Le nostre ferite sono ancora troppo aperte su queste questioni", ha aggiunto, alludendo al caso Willy.