Petardi prima di Inter-Juventus: denunciati due ultras interisti

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 gen. (askanews) - Ieri a Milano la polizia ha deferito due ultras nerazzurri, entrambi già sottoposti a Daspo, per "l'inosservanza al divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive e per lancio di materiale pericoloso". Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che la sera del 17 gennaio scorso, pochi minuti prima dell'inizio dell'incontro di calcio di serie A tra Inter e Juventus, dalle terrazze dell'ex ippodromo del trotto (area dismessa da tempo e prospiciente lo stadio Meazza), sono stati accesi "numerosi artifizi pirotecnici che, tra l'altro, hanno determinato l'inizio posticipato della partita".

Gli accertamenti compiuti nell'immediatezza sul luogo delle accensioni dagli investigatori della squadra Tifoserie della Digos, hanno consentito "di verificare la presenza di almeno dieci batterie di fuochi d'artificio posizionati in un'area privata non accessibile, all'interno della quale sono state rinvenute anche alcune scritte contro la Digos a firma 'Curva Nord 69'".