Pete Davidson ha già rimosso tutti i tatuaggi fatti per Kim Kardashian


Pete Davidson sembra aver già rimosso i tatuaggi che aveva dedicato a Kim Kardashian. L'attore 29enne si era fatto incidere diversi tattoo sulla pelle per rendere omaggio alla star dei reality e ai suoi figli mentre i due erano sentimentalmente legati (sono stati insieme per nove mesi tra il 2021 e l'anno scorso), ma i fan hanno ora notato che quelle immagini sembrano essere svanite.
Pete è stato infatti visto senza maglietta durante un viaggio alle Hawaii con la sua presunta nuova fidanzata Chase Sui Wonders durante il fine settimana. Era stato fotografato a ottobre con una benda sopra la clavicola sinistra dove aveva tatuato la scritta "La mia ragazza è un avvocato". Kim sta infatti studiando per diventare un legale.
Ora si pensa che abbia già fatto diversi trattamenti laser per rimuovere i tattoo. Page Six del New York Post lunedì ha scritto che le nuove foto di lui alle Hawaii "confermano la rimozione" poiché "i tributi ai Kardashian non si vedono da nessuna parte".
Pete sembra aver anche rimosso il tatuaggio sulla clavicola realizzato come un disegno di "Jasmine e Aladdin" in ricordo dello sketch di cui era stato protagonista con Kim al "Saturday Night Live" (i due erano apparsi vestiti come i due personaggi del cartone animato della Disney).
Inoltre dal corpo di Pete, che ha più di 70 tatuaggi, sembra essere scomparso anche il tattoo, che aveva sul collo, con scritto "KNSCP". Si trattava di un riferimento alle iniziali di Kim, 42 anni, e dei quattro figli che lei ha avuto con il rapper 45enne Kanye West, ovvero North, Saint, Chicago e Pslam.
Aveva infine anche il nome "Kim" marchiato sul petto, ma anche questo è scomparso.