De Petris(Leu): molti aspetti positivi in dl Milleproroghe ma...

Adm

Roma, 26 feb. (askanews) - Ci sono molte cose positive nel decreto Milleproroghe, ma non dovrà più essere "suppletivo" rispetto alla legge di Bilancio. Lo dice la senatrice di Leu Loredana De Petris, presidente del gruppo misto. "Il decreto mille proroghe approvato al Senato contiene numerosi provvedimenti utili e importanti. In particolare la stabilizzazione di molti precari della Pa, l'inizio del percorso per l'assunzione dei lavoratori socialmente utili nelle Regioni del sud, gli stanziamenti per le casse integrazione, fondamentali tra l'altro per offrire sostegno ai lavoratori dell'Ilva, il bonus verde e quello per i veicoli elettrici".

"Credo sia anche opportuno - prosegue la presidente De Petris - segnalare che il mille proroghe ha recepito molte proposte dell'opposizione, e anche per questo è quasi raddoppiato nel passaggio alla Camera, e ha trovato un punto di mediazione soddisfacente sulle deroghe alla disciplina vigente in materia di revoca delle concessioni autostradali, fronte particolarmente delicato e nevralgico".

Aggiunge la De Petris: "Ma dopo aver riconosciuto i meriti di questo dl e senza dimenticare la situazione particolare che si era determinata quest'anno, dati i tempi molto lunghi dell'esame della legge di bilancio al Senato, credo sia doveroso dire chiaramente che bisogna trovare una soluzione alla trasformazione del mille proroghe in una specie di suppletivo della legge di bilancio. Il problema non è certo nato con questo governo e questa maggioranza, data invece da moltissimi anni, ma è necessario che maggioranza e opposizione trovino insieme un modo per superare questa anomalia".