Petrolio, produzione Opec al livello più basso dal 2011 -2-

Coa

Roma, 30 set. (askanews) - Il bombardamento di due importanti impianti petroliferi sauditi sabato 14 settembre ha temporaneamente ridotto la produzione del regno di 5,7 milioni di barili al giorno e ha fatto aumentare i prezzi del petrolio del 20% il lunedì successivo.

Dei 14 membri dell'Opec, 11 sono vincolati dall'accordo raggiunto con altri produttori, tra cui la Russia, su un calo coordinato della fornitura mondiale di petrolio.

Il calo maggiore della produzione è arrivato dall'Arabia Saudita, che ha fornito 9,05 milioni di barili al giorno, 700.000 in meno rispetto ad agosto.