Petrolio russo, raggiunto accordo Ue su embargo

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

"Raggiunto l'accordo per vietare l'esportazione di petrolio russo nell'Ue. Copre immediatamente più di 2/3 delle importazioni di petrolio dalla Russia, tagliando un'enorme fonte di finanziamento per la sua macchina da guerra. Massima pressione sulla Russia per porre fine alla guerra". L'annuncio dell'intesa raggiunta a Bruxelles arriva via Twitter dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

"Il pacchetto di sanzioni" approvato a Bruxelles "include altre misure incisive: esclusione dal sistema swift della più grande banca russa Sberbank, vietate altre tre emittenti statali russe e sanzionate le persone responsabili di crimini di guerra in Ucraina" annuncia Michel.

La Commissione europea, scrive in un altro tweet, "continuerà ad aiutare l'Ucraina con i suoi bisogni immediati di liquidità, insieme al G7. Euco è pronta a offrire" a Kiev "9 miliardi di euro", un "supporto forte e concreto alla ricostruzione dell'Ucraina".

"Accolgo con favore l'accordo #EUCO di stasera sulle sanzioni petrolifere contro la Russia. Ciò ridurrà effettivamente circa il 90% delle importazioni di petrolio dalla Russia nell'UE entro la fine dell'anno" scrive in un tweet la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

"Ue d'accordo – twitta il cancelliere tedesco, Olaf Scholz – Abbiamo concordato ulteriori drastiche sanzioni contro la Russia. Ci sarà un embargo su gran parte delle importazioni di petrolio" da Mosca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli