Pfas, Arpa Veneto si costituisce parte civile nel processo... -2-

Bnz

Venezia, 11 nov. (askanews) - "Inoltre l'Agenzia - prosegue la nota - ha eseguito costantemente sopralluoghi, ispezioni e campionamenti nell'esteso territorio interessato dalla contaminazione ed ha effettuato, per le aziende sanitarie, le analisi degli alimenti, delle acque potabili e del siero umano per lo screening della popolazione esposta. L'ingente attività - continua l'agenzia - ha richiesto l'acquisto di strumentazione scientifica di altissima tecnologia e di sistemi analitici ad alte prestazioni con l'impiego di numerosi tecnici, per una spesa totale ad oggi di oltre otto milioni di euro, della quale viene chiesto il ristoro, oltre al danno all'immagine. Inoltre Arpav è fra i creditori dell'azienda, fallita nel 2018", conclude il comunicato.