Pfas, Bottaccin: Regione Veneto ha già doppiato ministro Costa

Red/Cro/Bla

Roma, 14 set. (askanews) - "Sui Pfas il ministro Costa, caro Brusco, è ancora fermo sulla linea di partenza. Mentre il M5S accusava il sottoscritto di inerzia, anche con insulti e offese, la Regione Veneto, unica in Italia, aveva già fissato i limiti per i Pfas, denunciato alla Procura il crimine, avviato la procedura per la costituzione di parte civile, avviato la revisione delle Aia delle aziende e molto altro ancora". L'assessore regionale all'Ambiente della Regione Veneto Gianpaolo Bottacin replica così al consigliere regionale pentastellato in merito alla questione delle sostanze perfluoroalchililiche e all'annuncio ministeriale di voler istituire una cabina di regìa nazionale.

(Segue)