Pfas, in Veneto pubblicato bando per condotta Ponso-Montagnata-Pojana

Fdm

Venezia, 30 dic. (askanews) - "Con la pubblicazione del nuovo bando per la realizzazione della condotta Ponso-Montagnana-Pojana Maggiore si completa una parte importante dell'intervento commissariale. Il 2020 sarà un anno fondamentale, nel quale potremo vedere completati i lavori per portare acqua pulita in tutta l'area rossa. Ricordo, comunque che, in attesa delle opere, l'acqua attualmente erogata ai Comuni della zona rossa ha già raggiunto l'obiettivo zero PFAS Zero, grazie ai sistemi di filtrazione mediante adsorbimento su carbone attivo granulare, come stabilito dai limiti emanati dalla Regione Veneto. Limiti sui quali attendiamo ancora risposta dal Ministro Costa". Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta la notizia, comunicata dal Commissario delegato per i primi interventi urgenti di Protezione Civile in conseguenza della contaminazione da sostanze perfluoro-alchiliche (PFAS) delle falde idriche nei territori delle province di Vicenza, Verona e Padova, Nicola Dell'Acqua, il quale ha l'incarico di completare le opere acquedottistiche necessarie a garantire acqua libera da PFAS entro il 21 marzo 2020.