"Pfizer ben tollerato dagli adolescenti": la spiegazione

·1 minuto per la lettura
(Photo by Alexander Shcherbak\TASS via Getty Images)
(Photo by Alexander Shcherbak\TASS via Getty Images)

"Lunedì pomeriggio ci riuniremo per esaminare la decisione dell'Ema e dare semaforo verde all'autorizzazione in Italia". È quanto ha ricordato il direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini sentito dal quotidiano La Stampa all’approvazione da parte dell’Ema delle vaccinazioni con Pfizer sui ragazzi tra i 12 e i 15 anni.

Magrini ha sottolineato che il siero è "ben tollerato" dagli adolescenti. "Senz'altro, ci sono dati rassicuranti", ha detto.

VIDEO - Pfizer: approvato il vaccino per gli adolescenti (12-15 anni). EMA: (forse) non serve la terza dose

E ha spiegato: "Il vaccino è ben tollerato, si sono registrati effetti indesiderati minori, come febbre, brividi, mal di testa, più frequenti dopo la seconda dose. Ma lo studio compiuto su 2.200 adolescenti ha mostrato una completa copertura, nemmeno un caso di malattia tra i soggetti vaccinati. Vero che i giovani hanno conseguenze meno preoccupanti se contraggono l'infezione, ma è comunque importante immunizzarli, per la loro salute e per ridurre al massimo la circolazione del virus".

VIDEO - Covid: quanto sono efficaci i vaccini? Il nuovo studio alimenta la speranza

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli