Phil Collins: "Non riesco più a suonare la batteria. Sono frustrato"

·1 minuto per la lettura
MILAN, ITALY - JUNE 17: English singer and multi-instrumentalist Phil Collins performs live on stage for the Italian date of his Still Not Dead Yet Live tour 2019. Milan (Italy), June 17th, 2019 (photo by Elena Di Vincenzo/Archivio Elena Di Vincenzo/Mondadori via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Mondadori via Getty Images)
MILAN, ITALY - JUNE 17: English singer and multi-instrumentalist Phil Collins performs live on stage for the Italian date of his Still Not Dead Yet Live tour 2019. Milan (Italy), June 17th, 2019 (photo by Elena Di Vincenzo/Archivio Elena Di Vincenzo/Mondadori via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Mondadori via Getty Images)

Phil Collins non è più in grado di suonare la batteria, a causa dei suoi problemi di salute. Il musicista britannico, 70 anni, ha ammesso di non riuscire più nemmeno a tenere in mano le bacchette con cui suonare, perché le sue condizioni stanno peggiorando tanto da costringerlo anche a stare seduto mentre canta nei concerti dal vivo.

Intervistato dalla Bbc, l’ex batterista dei Genesis si è detto “frustrato” da quanto gli sta accadendo. Collins ha subito un intervento chirurgico alla schiena nel 2009 e un altro nel 2015, che ha avuto conseguenze sui suoi nervi; l’artista, inoltre, soffre anche di diabete. Nell’intervista rilasciata in occasione del tour reunion dei Genesis, Collins ha riferito che a suonare la batteria al suo posto sarà il figlio Nic. “Mi piacerebbe suonare con lui sul palco”, ha dichiarato, “ma riesco a mala pena a tenere una bacchetta in mano”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli