Philip Morris presenta Iqos Iluma, il dispositivo con tecnologia a induzione

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 9 nov. (Adnkronos) – Prosegue l’impegno di Philip Morris International (Pmi) per un mondo senza fumo, nel quale le sigarette tradizionali vengono sostituite da dispositivi senza combustione, a beneficio di tutti quei fumatori adulti che altrimenti continuerebbero a fumare. L’azienda leader nei prodotti senza combustione ha infatti annunciato oggi a Milano il lancio in Italia di Iqos Iluma, il dispositivo più avanzato del proprio portafoglio di prodotti senza combustione.

“Iqos Iluma è la nostra più grande innovazione di sempre. I nostri consumatori sono al centro di tutto ciò che facciamo e Iqos Iluma ne è la prova. Partendo dal feedback dei consumatori, abbiamo creato un prodotto di livello superiore, che è non solo il più innovativo che abbiamo realizzato fino ad oggi, ma anche il più semplice e intuitivo", ha affermato Stefano Volpetti, presidente Smoke-Free Products Category & Chief Consumer Officer di Pmi. "Il nostro impegno per l'innovazione – aggiunge – è fondamentale nella nostra missione aziendale di costruire un futuro senza fumo e Iqos Iluma rappresenta un ulteriore passo avanti nei nostri sforzi per accelerare l’eliminazione delle sigarette a livello globale”.

Il nuovo Iqos Iluma è il primo dispositivo Iqos a introdurre la tecnologia a induzione per il riscaldamento del tabacco dall’interno, senza la presenza della lamina nel dispositivo (come avveniva nelle versioni precedenti di Iqos). Ciò significa che nessun residuo di tabacco rimane nel dispositivo, che si sprigiona meno odore e che non c’è alcuna necessità di pulire il dispositivo. Grazie a questo insieme di caratteristiche, l’azienda mira ad offrire un prodotto più semplice e tecnologicamente più affidabile per quegli adulti che altrimenti continuerebbero a fumare. L'innovativa tecnologia di riscaldamento di Iqos Iluma è lo Smarcare Induction SystemTM che riscalda nuovi stick di tabacco appositamente progettati e realizzati in Italia nello stabilimento di Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna.

“L’Italia è sempre più centrale nella visione di Philip Morris International grazie anche a una filiera integrata che parte dalla coltivazione del tabacco, si sviluppa attraverso l’eccellenza industriale italiana e arriva ai servizi digitali più innovativi per il consumatore, dando lavoro a 38 mila persone e collaborando con 7500 aziende", ha dichiarato Marco Hannappel, presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia. "Operiamo ormai in un settore in continua evoluzione, nel quale il genio del saper fare italiano è fondamentale. Iqos Iluma ne rappresenta un’ulteriore dimostrazione: la produzione su larga scala dei nuovi stick di tabacco 'Terea' ha richiesto un lavoro congiunto con i nostri partner e investimenti per centinaia di milioni di euro nelle linee produttive del nostro stabilimento di Crespellano, il primo al mondo per la produzione di tabacchi da inalazione senza combustione”, ha aggiunto.

Il dispositivo Iqos Iluma sarà disponibile in Italia in due versioni: Iqos Iluma Prime e Iqos Iluma. Entrambi i dispositivi utilizzano la nuova tecnologia di riscaldamento a induzione, ma con un design diverso per consentire ai consumatori adulti di scegliere il dispositivo più adatto alle loro esigenze e preferenze. Come per i modelli precedenti, il tabacco viene scaldato e non bruciato, evitando in questo modo fumo e cenere. Al 30 settembre 2022, sono 19,5 milioni i fumatori che sono già passati ad Iqos a livello globale (escludendo Russia e Ucraina), di cui oltre 2,5 milioni in Italia. L’obiettivo di Philip Morris, a livello globale, è che entro il 2025 almeno 40 milioni di fumatori di sigarette che altrimenti continuerebbero a fumare scelgano di passare ai prodotti senza combustione.