Philips vende ramo elettrodomestici a cinese Hillhouse Capital

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 mar. (askanews) - La compagnia olandese Philips venderà il suo settore elettrodomestici alla cinese Hillhouse Capital per 3,7 miliardi di euro. L'ha annunciato oggi il groppo olandese, che si sta concentrando sulle apparecchiature per la sanità.

Royal Philips ha firmato un accordo con il fondo cinese per la vendita del suo ramo elettrodomestici, che lo scorso anno ha avuto entrate per 2,2 miliardi di euro.

"Sono contento del fatto che in Hillhouse Capital abbiamo trovato una nuova casa per la Domestic Appliances per espandere ulteriormente la sua leadership di mercato, il suo forte marchio e le sue innovazioni", ha commentato Frans van Houten, amministratore delegato di Royal Philips. "Questa transazione - ha continuato - conclude i nostri principali disinvestimenti. In futuro il nostro focus è sull'estensione della nostra leadership nelle tecnologie per la salute nel continuare la nostra trasformazione in una compagnia che offre soluzioni alla sanità professionale".

La transazione sarà completata nel terzo trimestre di quest'anno, dopo che saranno ottenute le necessarie approvazioni regolatorie.

Dopo la conclusione della cessione, Philips e Domestic Appliances - il ramo elettrodomestici - entreranno in una licenza di utilizzo esclusivo del marchio Philips e di altri marchi collegati per la produzione e vendita dei prodotti Domestic Appliances nel mondo per un periodo di 15 anni, rinnovabili. Ogni anno per questo periodo la Domestic Applianes pagherà 0,7 miliardi di euro, per un valore totale di circa 4,4 miliardi di euro.