Piacenza: giudice, 'caserma Levante asservita a logiche delinquenziali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 19 nov. (Adnkronos) – "E' innegabile che il caso giudiziario 'Levante' per la sua peculiarità, ossia per il coinvolgimento di un'intera stazione dei carabinieri, asservita a logiche delinquenziali abbia appannato il patrimonio morale dell'Arma e la sua percezione collettiva". E' quanto scrive il gup di Piacenza Fiammetta Modica nelle motivazioni con cui ha condannato cinque dei militari che hanno scelto il rito abbreviato. Nell'elencare gli episodi ricostruiti dagli inquirenti c'è il pestaggio di un ragazzo nigeriano in via Calciati "divenuto icona mediatica della violenza di Stato e, soprattutto, si è acclarato un modo di agire spregiudicato e consolidato del tutto al di fuori delle regole".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli