Piacenza: sui social centinaia di messaggi per i 4 ragazzi morti in auto, stasera rosario per Elisa (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Le dinamiche dell'incidente sono ancora incerte, ma dalle ultime ricostruzioni emerge che la Golf nella quale sono rimasti intrappolati i ragazzi ha percorso le rive del fiume dopo la mezzanotte, ultimo orario di attività sui social dei ragazzi. Hanno costeggiato il fiume con la vettura, finché non è uscita dalla strada dell’argine per percorrere il campo, come indicano le tracce delle ruote sulla carreggiata. Poi è caduta nel Trebbia, dove si è capovolta diventando una trappola mortale. Probabilmente a portare fuori strada il conducente è stato il buio della notte insieme con la fitta nebbia. I genitori hanno allertato le forze dell'ordine appena si sono accorti che i ragazzi erano irreperibili e non erano rientrati. Sono rimasti in attesa fino al mattino, quando un pescatore ha chiamato i vigili del fuoco segnalando la vettura capovolta, incerto sulla presenza di corpi al suo interno. Sul posto, oltre ai pompieri intervenuti immediatamente, sono arrivati il sindaco di Calendasco Filippo Zangrandi che ha proclamato il lutto cittadino, considerando l'accaduto come la tragedia più grande dell'ultimo ventennio; il procuratore Grazia Pradella e il sostituto Ornella Chicca; il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri Paolo Abrate, il questore Filippo Guglielmino e il comandante della polizia locale Paolo Costa.

I vigili del fuoco si sono calati in acqua ed hanno estratto i corpi, ormai già esanimi all'arrivo del 118. Arrivato sul posto anche il medico legale per consentire di spostarli e affidarli alle pompe funebri. L'auto è stata portata a riva in serata e sequestrata dall'autorità giudiziaria per compiere gli accertamenti e perizie necessari. Le salme probabilmente verranno sottoposte agli esami tossicologici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli