Piacenza, urla “Allah Akbar” e accoltella due persone in piazza: arrestato

·1 minuto per la lettura
Piacenza accoltella persone
Piacenza accoltella persone

Paura a Piacenza, dove nella notte di Halloween un uomo di 32 anni ha seminato il panico in piazza Cavalli gridando “Allah Akbar” e accoltellando due persone che sono finite in ospedale. I Carabinieri lo hanno arrestato con le accuse di tentato omicidio, lesioni personali aggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Piacenza, grida “Allah Akbar” e accoltella due persone

Hissam Habdul Mahmud, questo il nome del ragazzo di origine egiziana ritenuto il responsabile dei fatti, era destinatario di un decreto di espulsione dall’Italia su ordine del questore e solo qualche giorno prima, il 27 ottobre, era già stato arrestato in via Manzoni alla Farnesiana per aver aggredito la Polizia e danneggiato auto in sosta.

Durante la notte di Halloween una volante lo ha fermato intorno alle 2 per un normale controllo in via Sant’Antonino e il32enne ha estratto all’improvviso un coltello a serramanico tentando di ferire i poliziotti al grido di “Allah Akbar”. Si è poi spostato in piazza Cavalli sotto i portici del Barino dove ha cercato di colpire gli agenti con i tavolini presenti fuori dai locali.

Piacenza, grida “Allah Akbar” e accoltella due persone: arrestato

Mentre era in corso la colluttazione, Hissam Habdul Mahmud stava anche cercando persone da accoltellare tra i passanti. Ad essere colpiti sono stati un netturbino, che si trovava per caso vicino all’ingresso di palazzo Mercanti, e un poliziotto che per fermarlo ha riportato diversi traumi in varie parti del corpo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli