Piangi che ti passa! L'incredibile cura contro lo stress dei giapponesi

Lacrime

(KIKA) – GIAPPONE – Piangi, ti fa bene! Quante volte ce l’hanno detto al culmine di una crisi di stress o in seguito a un dolore emozionale? Ma adesso questa tendenza è diventato un modo per spingere studenti e lavoratori a liberarsi dell’ansia. Il metodo è stato testato in Giappone da aziende e scuole e pare funzioni particolarmente.

GUARDA ANCHE: Commozione delle celebrità, o lacrime di coccodrillo?

Secondo il parere degli esperti, infatti, esprimere le emozioni sotto forma di lacrime fa rilassare il sistema nervoso. Pioniere di questo metodo è Hidefumi Yoshida, un ex professore liceale ingaggiato da più di cento società che hanno chiesto il suo aiuto. Il suo metodo sembra funzionare, tanto che adesso si sta parlando di esportarlo anche in Europa.

GUARDA ANCHE: Rosanna Lambertucci in lacrime: la dolorosa confessione

Yoshida insegna a lasciarsi andare, a non reprimersi, guardando pellicole romantiche, ascoltando musica nostalgica o leggendo libri su amori impossibili. Un vero e proprio training alla lacrima facile, dato che secondo lui un pianto al giorno toglie il medico di torno.

Del resto è risaputo che quando si blocca questa reazione spontanea difficilmente si riesce a esprimere fino in fondo le nostre emozioni.

Ci sono molti benefici che derivano dal pianto. Piangere ci aiuta ad alleviare il dolore, a rilasciare lo stress, a migliorare l’umore, e ci permette di cambiare la nostra prospettiva sulla situazione che ci ha causato le lacrime.