I piani di Regione Puglia per rilanciare il turismo

·1 minuto per la lettura
Puglia stagione estiva 2021
Puglia stagione estiva 2021

La Puglia si prepara a rilanciare il turismo e a far ripartire la stagione estiva mettendo in sicurezza il sistema ed effettuando vaccinazioni a tappeto: il piano dell’amminisrazione regionale.

Puglia si prepara alla stagione estiva

Secondo le previsioni le strutture ricettive della regione avrebbero già ricevuto diverse prenotazioni, cosa confermata anche dai dati degli aeroporti di Bari e Brindisi dove esiste la possibilità di avere lo stesso numero di rotte del 2019. Gli scali portuali saranno attivi dall’8 maggio quando è previsto l’arrivo della prima nave del gruppo Carnival a Bari. A partire da giugno arriveranno poi tre navi MSC e Costa Crociere a settimana.

Marina Lalli, presidente nazionale di Federturismo-Confindustria, ha comunque fatto notare come la riuscita della stagione sia subordinata alla campagna vaccinale: “Se il piano vaccini decolla, allora possiamo sperare di recuperare una parte della nostra estate. Ma se non dovesse decollare si determinerebbe una situazione ingestibile per le aziende“.

La Regione sta comunque provando a tracciare una propria strada ipotizzando, dopo un incontro con i rappresentanti dei gestori dei lidi, la riapertura delle spiagge il 28 maggio. Il problema sorgerà nel controllo delle tante spiagge libere con la speranza che rispetto al 2020 ci siano più controlli. Un’altra iniziativa sul tavolo è lo slittamento in estate di tutti gli eventi che prima della pandemia si svolgevano in altri periodi. Si tratta delle attività di Puglia 365 legate alla diversificazione del turismo, con eventi legati alla natura, al paesaggio, allo sport, alla cultura e all’enogastronomia.

Quanto ai grandi eventi come il Red Bull cliff diving, la storica rassegna di tuffi che prima del Covid si teneva in estate a Polignano a Mare, si sta pensando a modelli innovativi che puntino sulla promozione digitale.