Piani di zona, parte la class action contro il Comune di Roma

Rcc/

Roma, 28 nov. (askanews) - Una paralisi che ormai dura da anni in cui l'amministrazione a Roma non ha saputo fornire risposte adeguate ai cittadini che ora scendono sul piede di guerra per annunciare la loro Class Action, con relativa richiesta di risarcimento danni, nei confronti del Comune di Roma. E' l'annuncio che verrà dato nella conferenza Stampa, in Campidoglio presso la sala della Piccola Protomoteca il 3 dicembre alle 18,, organizzata dal Comitato Class Action Piani di Zona, composta da numerosi cittadini, che hanno aderito a diverse cooperative e che si trovano oggi a "vivere in zone completamente abbandonate dall'mministrazione Capitolina che continua, intanto, a fare audizioni per capire cosa stia accadendo".

"Una class action contro l'inefficienza, l'inerzia e lo stallo di Roma Capitale e dei suoi organi", argomenta l'avvocato Mariano Cigliano che segue l'azione collettiva. "Manca il rispetto - sottolinea il legale- delle convenzioni stipulate, i prezzi massimi di cessione non vengono rispettati causando problemi per il mancato frazionamento dei mutui, opere di urbanizzazione mai terminate e assegnazioni ancora in alto mare oltre che procedimenti amministrativi che durano all'infinito compromettendo tutti i risparmi di una vita dei cittadini".

A sentire il comitato, dunque, dalle parole si passa ai fatti. Intanto l'Assessore all'Urbanistica Luca Montuori ha fatto convocare il Comitato per il 2 dicembre al fine di acquisire le proposte che lo stesso intende portare all'attenzione dell'Amministrazione.