Piano Colao, Ass. Coscioni: proposte molto generiche su sanit

(Segue)

Roma, 15 giu. (askanews) - "Da una task force era lecito aspettarsi approfondimenti pi dettagliati che facessero tesoro di cosa ha funzionato in questi anni e cosa no, destinando un'attenzione strutturale anche ai quanto mai necessari e urgenti aggiornamenti in termini di migliore regolazione (better regulation) e creazione di meccanismi per la valutazione dell'impatto di leggi e politiche frutto di riforme epocali o di rilancio". E' il commento dell'Associazione Luca Coscioni, realt attiva su scala globale a tutela del diritto alla scienza e alla salute, dopo l'analisi del "Piano Colao" nella parte che attiene a questioni relative alla sanit e l'attenzione alle persone con disabilit.

La nota segnala alcune delle problematicit evidenziate dall'elenco di proposte piuttosto generiche che poco si discosta da programmi elettorali degli anni passati. "Per riformare il sistema salute diviso in 20 e pi sottosistemi, occorre aggiornare il Piano sanitario nazionale, scaduto ormai 12 anni fa, con il fine di superare le falle evidenziate nel corso in questi mesi di emergenza sanitaria imposti per via della pandemia, mesi in cui, tra le altre cose, hanno prevalso disomogeneit nei servizi e nel diritto alla salute e accesso alle cure".