Piano debito comune Ue deve restare strumento "una tantum" - Merkel

·1 minuto per la lettura
Angela Merkel durante il suo discorso al Bundestag a Berlino

BERLINO (Reuters) - Il piano dell'Unione europea di assumere debito comune su larga scala e iniettare liquidità negli stati membri più colpiti dal Covid-19 è giusto per superare la crisi, ma deve restare uno strumento "una tantum".

Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Parlando al Bundestag in vista di una votazione definitiva sul piano, Merkel ha sollecitato i parlamentari a ratificare la decisione Ue che garantirebbe fondi addizionali necessari per sostenere la ripresa.

"Nel dibattito di oggi, sarà spiegato chiaramente che il recovery fund è uno strumento 'una tantum', limitato in termini di tempistica e scopo", ha detto, definendolo anche uno strumento "indispensabile" per aiutare a superare la crisi causata dal Covid-19.

La questione di un eventuale debito comune dell'Unione europea per altre iniziative sarà probabilmente uno dei punti principali della campagna per le elezioni federali tedesche previste a settembre.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)