Piano Rifiuti, Valeriani: nel Lazio verso l'economia circolare

(Segue)
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 lug. (askanews) - Con il nuovo Piano Rifiuti "la Regione punta a superare l'approccio dell'economia lineare per passare a un'economia circolare che punta alla riduzione dei rifiuti e a un recupero di materia". Lo ha spiegato l'assessore regionale del Lazio ai Rifiuti Massimiliano Valeriani, alla Pisana. "Sono già state avviate politiche e investimenti regionali previsti nel Piano. Dagli accordi con la Grande Distribuzione Organizzata per la riduzione degli imballaggi al contrasto del consumo della plastica monouso nelle sedi istituzionali e delle aziende partecipate. Dall'introduzione della tariffa puntuale, secondo il principio 'che meno si inquina e meno si paga´, ai contributi per la creazione di isole ecologiche e centri di compostaggio nei Comuni del Lazio, che negli ultimi anni hanno già ricevuto oltre 87 milioni di euro dalla Regione. Dal progetto sperimentale per il recupero della plastica in mare, che ha già permesso di raccogliere e riciclare circa 70 tonnellate di plastica, alla promozione dei centri per il riuso. Dai corsi di formazione per Green Manager, con l'obiettivo di promuovere la corretta gestione del ciclo dei rifiuti in istituzioni, ospedali, scuole e grandi aziende pubbliche e private, alle campagne di sensibilizzazione ed educazione ambientale nelle scuole del Lazio".