Piattaforma Rousseau, Storace svela la password per votare

Storace Rousseau

Il politico Francesco Storace ironizza sul voto della piattaforma Rousseau e sulla, a suo parere, incoerenza dei Cinque Stelle nel cercare l’alleanza col “partito di Bibbiano“. Svela così la (finta) password che avrebbe usato per votare.

Francesco Storace ironizza su voto Rousseau

Gli iscritti al Movimento Cinque Stelle hanno tempo fino alle 18:00 di martedì 3 settembre per esprimere la loro opinione su una possibile alleanza con il Partito Democratico. E intanto, tra chi lamenta di non riuscire a votare no e chi non tollera che il paese sia “appeso a una piattaforma privata“, non mancano i commenti ironici.

Sul web spicca quello di Francesco Storace, iscritto a Fratelli d’Italia, che mostra lo screenshot del suo voto su Rousseau.

Tweet Francesco Storace

E nel post successivo svela la password che ha usato per accedere: “L’affluenza alla Piattaforma Rousseau è determinata dal massiccio ricorso alla macchina organizzativa del Pd. La password dedicata è B1BB14N0“. Il riferimento ironico è ovviamente all’inchiesta Angeli e Demoni condotta nell’emiliano, per la quale i Cinque Stelle hanno più volte criticato i Democratici. Con tanto di “Noi col partito di Bibbiano non vogliamo averci nulla a che fare“.

Si tratta dell’ultima ironia di Storace riguardo la (possibile) nascita di questo governo. In passato aveva infatti scritto tweet come “Stanotte Conte fa il governo, poi si sveglia“, “Fate Di Maio ministro dei rapporti col cervello” e “Un premier adatto ci sarebbe e pure buon amico dei francesi. Zingaretti pronto a giocare la carta Gozi“.