Piazza Affari mette a segno un rimbalzo, Ftse Mib +1,44%

Bos

Milano, 26 feb. (askanews) - Piazza Affari ha chiuso in rialzo, maglia rosa in Europa, una seduta a due facce. A una prima fase in calo ha fatto seguito l'inversione di rotta, alla luce anche delle indicazioni positive provenienti dai future su Wall Street. Il rialzo, con le altre principali Borse del Vecchio Continente alla finestra, si è poi consolidato alla luce dell'avvio in forte progresso di Wall Street, sospinta dalle dichiarazioni 'di fuoco' di Donald Trump contro alcuni mass media e i democratici, colpevoli a suo dire di seminare il panico sui mercati per scopi politici.

Milano è così riuscita a mettere a segno un parziale rimbalzo dopo i crolli delle ultime due sedute indotti dall'emergenza coronavirus. L'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,44% a 23.422,54 punti, l'All Share è salito dell'1,40% a 25.445,97 punti. Bene anche lo Spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali, rientrato sotto quota 150 punti base, in area 149 pb.

A trainare il listino delle blue chip, rimanendo sugli scudi per l'intera seduta, sono stati in particolare tre titoli: Saipem (+4,93%), che ha visto nel 2019 il ritorno all'utile e al dividendo, Fca (+4,6%) dopo i conti record registrati da Psa) e Tim (+3,51%) alla vigilia del cda con i riflettori puntati sul dossier rete. Bene anche Recordati (+2,98%), Nexi (+3,46%), Juventus (+2,86%), Prysmian (+2,82%).

Appena una manciata i titoli del Ftse Mib in ribasso: A2A (-1,16%), Ferrari (-0,56%), Mediobanca (-0,55%), UnipolSai (-0,5%)Generali (-0,4%).

Trump terrà una conferenza stampa questa notte, alle 00.00 in Italia, per parlare della situazione attuale negli Stati Uniti con il tema coronavirus sempre al centro dell'attenzione.