Piazza Armerina, limitazioni e restrizioni per una settimana dopo boom di casi positivi

·1 minuto per la lettura
Piazza Armerina zona rossa
Piazza Armerina zona rossa

Dopo l’aumento dei contagi di coronavirus, il comune ennese di Piazza Armerina tornerà in zona rossa dal 14 al 21 luglio 2021. A disporlo è stato il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci dopo aver il sindaco e su richiesta dell’Azienda sanitaria provinciale di Enna.

Piazza Armerina in zona rossa

Il provvedimento si è reso necessario per un aumento considerevole del numero di casi positivi al Covid. Stando ai dati aggiornati a lunedì 12 luglio gli attuali contagiati presenti in città sono pari ad 81, molti dei quali legati ad un foolaio partito da una palestra. Nonostante la zona rossa, saranno comunque consentite previa prenotazione le visite guidate della Villa Roma del Casale che si trova al di fuori del centro abitato.

Le limitazioni in vigore saranno quelle consuete della fascia più restrittiva tra cui divieto di ingresso e uscita se non per comprovate esigenze (o per chi possiede il green pass) e chiusura delle attività commerciali ritenute non essenziali.

Piazza Armerina in zona rossa: Sicilia seconda regione per contagi

Nell’ultimo bollettino giornaliero la Sicilia risulta essere la seconda regione dopo il Lazio per numero di nuovi positivi al Covid. Le nuove diagnosi in 24 ore sono state 150 a fronte di 6.693 tamponi effettuati con un tasso di positività al 2,24%. Dopo giorni è inoltre tornato a salire il numero di pazienti ricoverati, 140 nei reparti ordinari (11 in più rispetto al giorno precedente) e 18 in terapia intensiva (1 nuovo ingresso). Oltre a Piazza Armerina, in regione è attualmente in zona rossa anche il comune di Mazzarino, nel nisseno, che conta circa 150 casi attualmente positivi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli